Il Business Plan minimo a 3 anni

 

Qualche video fa ho parlato di budget previsionale e oggi invece voglio parlarti di un altro strumento molto utilizzato da imprenditori di successo.

La spiegazione del business plan la puoi trovare tranquillamente su Google o Wikipedia.

Comunque non è altro che un documento previsionale della tua idea di business nel futuro a medio lungo termine.

In poche parole fai una previsione dove vorresti andare con la tua idea imprenditoriale e come ci arrivi.

Inoltre questa previsione  deve essere fatta con un lasso di tempo di minimo 3 anni.

Questo strumento è molto potente perché ti fa ragionale non solo sul presente ma anche sul futuro della tua azienda.

Diciamo che ti assumi anche la responsabilità di decidere che direzione vuoi prendere.

Forse l’ho già detto in passato, il budget previsionale si basa sull’anno che verrà e su dati più o meno certi, ovvio che può cambiare ma comunque ha una reale possibilità di riuscita.

Il business plan basandosi su un tempo medio lungo, come ti ho già accennato minimo 3 anni ma ci sono aziende con business plan a 10 o 15 anni,  è più un’idea di business e il percorso che l’azienda deve fare per realizzare quell’idea.

Nel business plan ci devono essere i passi fondamentali per la realizzazione, quanti soldi servono e come fare a reperirli, che tipo di persone servono con che caratteristiche e tanto altro.

Più è dettagliato più sarà convincente.

Il business plan deve essere scritto perché possa essere letto anche da altre persone ma soprattutto letto dal creatore per rendersi conto di come sta procedendo il progetto in base all’idea iniziale.

Ti dicevo che deve essere convincente perché è un ottimo strumento e molto apprezzato da probabili investitori o dalle banche.

Già da qualche tempo, ma lo sarà sempre di più, alle banche interessa sapere come sarai in grado di restituire il denaro che ti prestato.

I tempi sono cambiati e di immobili a garanzia ne hanno già troppi.

Inoltre lo potresti utilizzare per dare una visione ai tuoi collaboratori per fargli capire che non sei un improvvisato e ci tieni al futuro della tua azienda.

Ovviamente come tutte le ipotesi non è detto che si realizzi al 100% e può essere modificato in qualsiasi momento, spero in meglio.

Il consiglio che ti do è di tenerlo sempre aggiornato e se vuoi puoi farlo come ti ho accennato molto più lungo di 3 anni.

Sarà molto bello andare a leggere cosa avevi scritto, che previsioni avevi fatto e come le hai realizzate anche se in parte.

Ti darà tanta soddisfazione.

E soprattutto aumenterà la fiducia in te stesso e ti permetterà di fare un altro balzo in avanti verso nuovi obbiettivi.

Come avrai capito penso che questo strumento sia fondamentale per l’azienda e il suo titolare e lo può utilizzare l’Impiantista indipendentemente dalla sua struttura.

Quindi anche se sei da solo  e non hai intenzione di aumentare la tua struttura nessuno ti impedisce di farti un business plan del tuo futuro professionale.

Ti servirà anche come guida nei momenti di sconforto professionale che è normale che possano capitare ma che tante volte ti fanno perdere  la strada che ti eri prefissato.

So che quest’argomento è un pò ostico ma spero di averti fatto riflettere.

 

Se te lo sei perso questo è il link al ➡️ ➡️ ➡️ Metodo Impiantista Imprenditore.

 

Intanto continua a seguirmi e vai sul Sito Web .

Se preferisci qui trovi il link al Video sulla Pagina Facebook .

Qui puoi trovare il mio Podcast sulla Piattaforma che più preferisci:

SpotifySpreakerApple StoreGoogle Podcast

Ciao

A presto